Standard & Poor’s conferma la solidità del Gruppo Cattolica

La più importante agenzia internazionale di rating ha confermato il rating di Cattolica a BBB

VIDEO

FOTO

ALLEGATI

Il 31 luglio 2014 Standard & Poor’s, la più importante agenzia internazionale di rating, ha confermato il rating di Cattolica a BBB.

Il rating continua a riflettere la visione positiva di Standard & Poor’s riguardo:

  • le performance operative del Gruppo Cattolica,
  • la forte posizione competitiva del Gruppo nel settore assicurativo italiano, sostenuta da una quota di mercato crescente,
  • la complementarietà dei network distributivi del Gruppo,
  • la buona diversificazione del business.

L’acquisizione di Fata consolida ulteriormente il forte posizionamento competitivo del Gruppo, apportando circa 400 milioni di euro di premi e un incremento di un punto percentuale della quota di mercato nel business danni. Standard & Poor’s considera i rischi di integrazione limitati in quanto Fata opera principalmente nel business Auto e nelle regioni semiurbane del Nord Italia, dove è focalizzata anche Cattolica.

L’outlook (previsione sull’evoluzione del rating di breve periodo) permane “negativo” in base alla previsione dell’agenzia di rating circa i trend economici e finanziari del mercato italiano, incerti e potenzialmente sfavorevoli, e potrebbe essere rivisto a “stabile”, in funzione di una revisione positiva dell’outlook dell’Italia.

Standard & Poor’s si esprime con un rating sulla società almeno annualmente, dopo aver incontrato il management e sulla base delle informazioni ricevute sia qualitative (interviste e discussioni col management) che quantitative (compilazione di un capital model per la determinazione dell’adeguatezza del capitale, performance operativa attuale e prospettica, congruità delle riserve, ecc.).

Dopo l’annuncio del prossimo Piano d’Impresa da parte di Cattolica, Standard & Poor’s si pronuncerà nuovamente sul rating del Gruppo.

comments powered by Disqus