Progetto HOGAR

In accordo con Mapfre, è stato lanciato un progetto per intervenire rapidamente in caso di rottura delle tubature o di perdite in casa. Paolo Masini, responsabile dell’Area Sinistri di Cattolica, illustra le caratteristiche dell’iniziativa

VIDEO

FOTO

ALLEGATI

È partito da poco tempo, in via sperimentale, a Milano, Modena e Roma, ma sta già dando segnali positivi. Si chiama Hogar ed è il nuovo progetto di Cattolica contro i danni da acqua. La rottura delle tubature o la perdita di uno scarico non fanno più paura, grazie all’adozione di una metodologia innovativa utilizzata in altri Paesi da Mapfre, società assicurativa azionista della nostra Compagnia, ed importata in Italia.

«Il servizio», spiega Paolo Masini, responsabile della Direzione Sinistri, «si rivolge a chi ha sottoscritto una polizza multirischio abitazione, permette di velocizzare i tempi di intervento e di far risparmiare il cliente, che non deve anticipare soldi all’idraulico o al manutentore, usufruendo anche dell’abbuono della franchigia. La procedura prevede la segnalazione all’agenzia, la quale avviserà immediatamente Mapfre.

Entro 24 o 48 ore, a seconda del danno, Mapfre chiamerà il cliente, concordando tempi e modi dell’intervento. Il meccanismo contempla quindi una prestazione completa, chiavi in mano, senza la presenza del perito, assicurando tempi più rapidi di esecuzione, fondamentali in questo genere di incidenti».

Se però il cliente preferisce seguire il canale tradizionale può farlo: chiama il proprio tecnico di riferimento e poi la pratica seguirà il suo corso. «Noi riteniamo che questo sistema sia efficace e vincente», osserva ancora Masini, «perché presenta diversi vantaggi e soprattutto un modo di operare più simile ad una società di servizi che ad una compagnia assicurativa».

Oltre al risparmio sulla franchigia, infatti, Hogar consente una maggiore rapidità nei lavori, la possibilità di evitare la ricerca di uno o più professionisti ed il loro coordinamento, la garanzia sull’intervento eseguito e sui materiali utilizzati, la pulizia dei locali al termine della riparazione, la protezione intorno alla zona del danno.

«Mapfre rappresenta una garanzia di successo», conclude Masini, «e siamo convinti che nell’arco di sei-otto mesi il servizio potrà essere esteso all’intera rete agenziale di Cattolica, con un’adeguata campagna promozionale».

comments powered by Disqus