Pocket Farm: le informazioni sulle colture risicole a portata di smartphone

Il Gruppo Cattolica lancia l’applicazione realizzata per aiutare i risicoltori a tenere sotto controllo la propria coltura in modo semplice ed immediato.

VIDEO

FOTO

ALLEGATI

Tra aprile e maggio, con un tour in quattro tappe che ha toccato le provincie di Vercelli, Biella, Novara e Pavia, Cattolica ha presentato Pocket Farm (cattolica.it/pocketfarm), l’innovativa applicazione per smartphone messa a punto dal Gruppo, in collaborazione con l’Università di Milano, per aiutare i risicoltori a monitorare lo stato di salute della propria coltivazione.

Gli incontri si sono svolti nelle agenzie territoriali di Cattolica e Fata e hanno permesso di raggiungere oltre 150 persone tra clienti, collaboratori e periti incaricati della liquidazione dei danni relativi alle colture risicole.

Pocket Farm permette agli imprenditori agricoli di ottenere in modo semplice ed immediato due tipologie di rilevazioni sul prodotto riso che, fino ad oggi, richiedevano procedure costose e di difficile utilizzo. La prima misurazione è relativa al LAI, l’indice di area fogliare della pianta il cui calcolo su un appezzamento permette di ottenere informazioni sullo stato vegetativo della coltura. La seconda misurazione è quella relativa all’AZOTO, perché una sua carenza nella pianta causa un accrescimento limitato o, viceversa, provoca squilibri nel ciclo biologico con predisposizione all’attacco di parassiti.

Oltre all’applicazione, al momento della sottoscrizione della polizza grandine, Cattolica darà ai propri clienti anche la possibilità di abbonarsi gratuitamente al servizio di Alert che comunicherà tempestivamente via sms, informazioni sul rischio biotico di infezione da Pyricularia. Verranno inoltre inviati, tramite posta elettronica, bollettini periodici con indicazioni sulle stime di crescita colturale e la stima di resa sulle colture del distretto risicolo lombardo-piemontese, con specifici riferimenti alle singole varietà di riso e ai comuni di appartenenza.

L’app, fruibile anche senza connessione internet, è disponibile su Google Play e a giugno sarà rilasciata anche su Apple Store e su Windows Store.

comments powered by Disqus