Mutamenti climatici e gestione del rischio in agricoltura

Bedoni: "Grande importanza della partnership con Coldiretti". Gli interventi dei relatori

VIDEO

FOTO

ALLEGATI

Mutamenti climatici e gestione del rischio in agricoltura. Un tema di grande attualità sul quale si incentra l’interesse convergente di Coldiretti e di Cattolica che, con l’acquisizione di Fata, è divenuto il gruppo assicurativo italiano leader nel settore agricolo. Su questo tema si è svolto l’interessante seminario di studio organizzato a Fieragricola, nello stand della Coldiretti, dall’Osservatorio agroalimentare di Cattolica in diretta streaming anche con gruppi di studenti delle università di Bologna e di Napoli, oltre che dei siti di Cattolica, Fata e Coldiretti.

Il seminario è stato introdotto dal presidente di Cattolica Paolo Bedoni che ha sottolineato l’importanza della partneship strategica tra Cattolica e Coldiretti. Il legame tra Cattolica e Coldiretti è stato richiamato anche dal vicepresidente nazionale della Coldiretti, Mauro Tonello. Sono poi intervenuti i relatori: Carlo Carraro, dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, su Scenari presenti e futuri dei cambiamenti climatici, Denis Pantini di Nomisma su Gli impatti sul sistema agroalimentare, Stefano Masini, dell’Università di Roma, su Gli impatti sul consumatore, Felice Adinolfi, dell’Università di Bologna, su Gli strumenti per la gestione del rischio e Fabian Capitanio, dell’Università di Napoli, su Le politiche per il sistema agroalimentare.

Sono state trasmesse due interviste, realizzate a Bruxelles dal giornalista Angelo Di Mambro, che ha moderato il seminario, con il segretario generale del Copa-Cogeca, Pekka Pesonen, e con il portavoce della DG Agri della Commissione Europea, Roger Waite.

Gli interventi integrali dei relatori e degli intervistati sono fruibili sui siti Mondocattolica.it e Osservatorioagroalimentare.eu.

comments powered by Disqus