Il grande teatro per i dipendenti di Cattolica

Sconti su biglietti e abbonamenti per la Stagione 2014-2015

VIDEO

FOTO

ALLEGATI

I dipendenti di Cattolica potranno usufruire di sconti su biglietti e abbonamenti per le stagioni “Divertamoci a Teatro” e “Il grande Teatro” in programma al Teatro Nuovo (per i dettagli, scarica il pdf).

Per usufruire dell’offerta (si ricorda che lo sconto è valido solo per il dipendente) è necessario scrivere all’indirizzo teatro@mondocattolica.it.

La mail di risposta dovrà essere presentata al botteghino al momento dell’acquisto del biglietto o dell’abbonamento per usufruire dello sconto.

Divertiamoci a Teatro, giunto alla 17° edizione, apre il sipario il 18 novembre con lo spettacolo comico musicale Othello. La H è muta: una classica vicenda shakesperiana che però prende pieghe del tutto inattese.

A dicembre invece in cartellone Penso che un sogno così… conGiuseppe Fiorello (nei giorni 2-3-4) e la commedia di Oscar Wilde L’importanza di chiamarsi Ernesto (9-10-11).

Father and Son è lo spettacolo in programma dal 21 al 23 gennaio: Claudio Bisio affronta la tematica padre/figlio senza pudori e con un linguaggio tra l’ironico e il doloroso, tra il comico e il tragico, innescando riflessioni sull’attuale futuro dei nostri figli, sui concetti di libertà e di autorità.

A febbraio dal 2 al 5 Mi piaci perché sei così! con Vanessa Incontrada, Gabriele Pignotta, Fabio Avaro e Siddharta Prestinari: le storie di due coppie si intrecciano a creare situazioni bizzarre e di puro divertimento.

Teresa Mannino, dal 17 al 19, porterà sul palco Sono nata il ventitré: in un monologo l’attrice affronterà i temi dell’amore, della vita, del tradimento, della passione per la conoscenza e per la propria terra.

Il cartellone si chiuderà a marzo con due titoli: Quando la moglie è in vacanza (3-4-5), con Massimo Ghini e Elena Santarelli, la commedia di George Axelrdo sulle manie erotiche dell’uomo medio, e Forbici&Follia ( 17-18-19) con Nino Formicola, Roberto Ciufoli, Nini Salerno, Michela Andreozzi e Max Pisudi, uno spettacolo che racchiude due nature contrapposte, quella del giallo e quella della comicità che scaturisce dal gioco di interazione col pubblico.

comments powered by Disqus