Eccellenza, Efficienza ed Efficacia: la sfida di Ecube

La direzione amministrativa ed Academy hanno realizzato un percorso formativo che ha coinvolto i responsabili dell’area, con la finalità di revisione dei processi e introduzione di un nuovo metodo di lavoro per obiettivi anche attraverso la crescita e la valorizzazione delle persone

VIDEO

FOTO

ALLEGATI

La ricerca dell’Eccellenza nell’attività di ogni giorno, l’aumento dell’Efficienza nei processi organizzativi, il miglioramento dell’Efficacia nella loro attuazione. Da queste tre “E” prende il nome il percorso formativo “Ecube”, realizzato dalla Direzione amministrativa di Cattolica e Academy insieme alla società Human Connection, allo scopo di costruire un nuovo modo di lavorare all’interno di un’area che conta circa duecento persone.

Il progetto, naturale prosecuzione di una riorganizzazione partita quattro anni fa all’interno della struttura, ha coinvolto i dirigenti e una trentina di responsabili e risorse di funzioni di staff, i quali hanno avviato una serie di incontri a partire dal mese di maggio per definire un programma di lavoro secondo cinque direttrici di marcia: l’analisi dei processi critici dell’area, la loro misurazione (Kpi, Key Performance Indicator), la definizione di obiettivi, l’identificazione delle competenze per lo sviluppo delle performance, il cambiamento del metodo di lavoro (basato più sul team che sui singoli).

In questi mesi i vari sottogruppi, aiutati dai colleghi di Academy, Risorse umane (HR) e dalla società di consulenza, si sono confrontati per capire punti di forza e punti di debolezza dei processi, in quali ambiti intervenire nella filiera decisionale, come valorizzare le relazioni e semplificare l’agire quotidiano.

Lo scorso venerdì 28 novembre si è conclusa la prima parte del percorso formativo, con un incontro in Valpolicella durante il quale i diversi partecipanti hanno dato vita ad una sorta di “matching fieristico”, con la partecipazione a sei tavoli di lavoro (valutazione e sviluppo collaboratori, gestione intermediari, costi e capitalizzazioni, gestione clienti, gestione transitori, scadenziario) dove ciascun componente del gruppo, a rotazione, ha illustrato agli altri nuove idee o iniziative per migliorare l’attività della Direzione.

«Abbiamo lavorato in questi mesi sulle competenze tecniche, caratteriali e professionali», spiega il direttore amministrativo di Cattolica Giuseppe Milone, «identificando regole e valori a cui ciascuno di noi si deve ispirare nel proprio impegno quotidiano. L’obiettivo è di favorire la crescita delle persone, la loro autorealizzazione e la soddisfazione per ciò che fanno. Intendiamo anche dare spazio ai nuovi talenti, favorendo la professionalità e la capacità di intraprendenza. Prima di Natale», conclude, «presenteremo a tutti i nostri collaboratori il progetto. L’attività amministrativa viene vista spesso come un po’ grigia e noiosa, ma siamo convinti di aver portato un po’ di colore e di vivacità per perseguire eccellenza, efficienza ed efficacia. Senza dimenticare una quarta E: l’esecuzione».

comments powered by Disqus