Deliberata la fusione per incorporazione di Fata in Cattolica

La decisione del Consiglio d'Amministrazione in seguito all'autorizzazione delle autorità competenti

VIDEO

FOTO

ALLEGATI

Facendo seguito a quanto già comunicato in data 5 aprile 2016 e avendo ricevuto le necessarie autorizzazioni dalle competenti Autorità, il Consiglio di Amministrazione di Cattolica, riunitosi il 4 ottobre sotto la presidenza di Paolo Bedoni, ha deliberato la fusione per incorporazione di Fata Assicurazioni Danni S.p.A.1 in Cattolica Assicurazioni Soc. Coop. Tale scelta costituisce l’ultimo passo di un percorso di rapida ed efficace integrazione di Fata all’interno del Gruppo, coerente con la scelta strategica di Cattolica di rafforzarsi nel comparto agroalimentare anche in seguito alla conclusione di accordi di portata strategica con realtà associative di primaria importanza. L’operazione permette la valorizzazione del marchio Fata, l’unificazione delle strutture di business, l’accelerazione di un portafoglio prodotti unico ed innovativo e garantisce, inoltre, processi direzionali armonizzati a vantaggio delle reti agenti e dei clienti. La fusione consente peraltro il raggiungimento di ulteriori sinergie di costo oltre che un efficientamento nella gestione del capitale.

 

1 In relazione a quanto previsto dall’art. 6.1 punto d) del Regolamento CONSOB n.17221 del 12 marzo 2011, si precisa che all’approvazione dell’operazione non è stata applicata la Procedura per la gestione delle operazioni con parti correlate approvata dal Consiglio di Amministrazione di Cattolica in quanto tale Procedura prevede, tra l’altro, l’esclusione per le operazioni infragruppo a condizione che (come, appunto, nel caso di specie) nelle società coinvolte non sussistano, in relazione all’operazione specifica, interessi significativi di parti correlate di Cattolica diverse dalle società del Gruppo. Si precisa che Fata Assicurazioni Danni S.p.A. è controllata al 100% dalla Capogruppo.

comments powered by Disqus