Cattolica esercita il diritto di vendita delle partecipazioni in joint venture con Vicenza

VIDEO

FOTO

ALLEGATI

Il Consiglio di Amministrazione di Cattolica Assicurazione, riunito il 4 aprile sotto la presidenza di Paolo Bedoni, dopo approfondite valutazioni e ponderazioni, stante la grave incertezza del quadro emerso dal Bilancio 2016 di Banca Popolare di Vicenza e ai fini di chiarezza e di trasparenza verso i soci, verso gli azionisti ed in generale verso il mercato, ha deliberato di esercitare il diritto di vendita a Banca Popolare di Vicenza delle partecipazioni detenute nel capitale sociale di Berica Vita, Cattolica Life e ABC Assicura1 secondo quanto previsto dagli accordi di partnership a suo tempo stipulati con la banca stessa e già conosciuti dal mercato2 esattamente in conformità alle citate previsioni negoziali.
La Società si riserva ulteriori comunicazioni in merito all’esercizio del diritto di cui sopra ed agli adempimenti connessi.
Al 4 aprile il valore della put è pari a € 186,1 milioni. Sulla base delle risultanze contabili e attuariali, le previste penali per il mancato raggiungimento degli obiettivi di produzione e redditività delle compagnie partecipate al 10 febbraio 2017 risultano pari a € 8,6 milioni3.

1Cattolica detiene il 60% del capitale sociale di Berica Vita, Cattolica Life e ABC Assicura. Nel 2016 le tre società hanno contabilizzato premi vita per 192 milioni di euro (-64,5% rispetto al 2015), premi danni per 18 milioni di euro (-32,6% rispetto al 2015) e un utile complessivo di 9,7 milioni di euro (-22,4% rispetto al 2015).
2Si vedano i comunicati stampa diffusi in data 4 agosto 2016 e 10 febbraio 2017.
3L’importo relativo alle penali è ancora oggetto di ulteriori verifiche che potrebbero comportare limitati aggiustamenti.

comments powered by Disqus