Accordo tra Cattolica e Università di Verona

Firmato il protocollo d'intesa con il quale l'ateneo scaligero affida a Progetto di Vita le attività di orientamento formativo e professionale di studenti e neolaureati. Nella sede di Corso Porta Nuova percorsi su bilancio competenze, ricerca lavoro e soft skills

VIDEO

FOTO

ALLEGATI

L’Università degli Studi di Verona affida a Progetto di Vita. Cattolica per i giovani l’orientamento formativo e professionale dei propri studenti e laureati. È questo l’oggetto di un protocollo d’intesa siglato ieri tra l’ateneo e Cattolica Assicurazioni.

L’accordo, firmato dal Rettore dell’ateneo veronese, Nicola Sartor, e dal presidente di Cattolica Assicurazioni, Paolo Bedoni, prevede un notevole ampliamento dell’attuale offerta di orientamento già erogata dall’ateneo. Oltre a ricevere informazioni sulle convenzioni con le aziende e sugli stage per acquisire crediti formativi, presso l’Ufficio orientamento al Lavoro dell’ateneo, gli studenti potranno infatti ricevere una consulenza individuale e professionale su competenze e lavoro a cura del team di orientamento di Progetto di Vita.

Gli studenti dell’università di Verona potranno quindi accedere a sessioni riservate dei percorsi formativi gratuiti più in linea con il proprio profilo organizzati da Progetto di Vita nella sede di Corso Porta Nuova 11b.

L’offerta dei percorsi comprende:

Bilancio di Competenze, per mettere a fuoco capacità, obiettivi professionali ed elaborare un piano d’azione per raggiungerli; Check up per l’estero, rivolto a chi vuole pianificare un’esperienza di studio o di lavoro all’estero; Intraprendere, il percorso di orientamento all’imprenditorialità; Tecniche di Ricerca attiva del Lavoro per proporre efficacemente la propria candidatura e conoscere gli strumenti di ricerca e i giusti canali di recruitment e Laboratori formativi sulle soft skills, mirati all’acquisizione o al consolidamento delle cosiddette competenze trasversali, richiestissime dal mondo del lavoro.

Gli studenti avranno, inoltre, la possibilità di acquisire crediti formativi partecipando al Percorso di orientamento completo oppure ai workshop e agli altri eventi formativi di Progetto di Vita.

I colloqui individuali in ateneo con il team di Progetto di Vita si svolgeranno presso l’università due volte la settimana, ogni martedì e giovedì dalle 10:00 alle 13:00, in via Campofiore 19b.

Il Rettore dell’Università agli Studi di Verona, Nicola Sartor, ha dichiarato: «Orientarsi al lavoro, nella complessa realtà socio-economica odierna, è una necessità primaria, direi uno stadio indispensabile nel processo che fa transitare i giovani dall’università al mondo. L’accordo di collaborazione fra l’Ufficio Orientamento dell’Università di Verona e il Progetto Vita. Cattolica per i giovani punta proprio ad accompagnare questo processo per renderlo fruttuoso e concretamente efficace».

«Desidero insistere sull’aspetto della concretezza: il progetto ha il merito di mettere a disposizione competenze specifiche, ossia delle tecnicalità specifiche e ineludibili per l’attuazione e il buon esito dell’orientamento, ma ha soprattutto il merito di rivolgersi a ciascun giovane singolarmente, per valorizzarne la personalità e i talenti. Si tratta di liberare energie per scelte consapevoli e personalizzate. Il problema è naturalmente quello del lavoro, di trovare lavoro per mettere a frutto la formazione ricevuta e le energie che essa ha liberato. Ma il percorso di questa ricerca – lo sappiamo, oggi assai difficile – deve tener conto anche del tasso di auto-realizzazione, di soddisfazione – non oso dire, di felicità – a cui ogni giovane ha il diritto di aspirare. Per questo il progetto è prezioso e le sinergie messe in campo fra l’Università di Verona e Cattolica per i giovani costituiscono un’occasione per il futuro dei nostri studenti da non perdere. Guardo con ottimismo all’operazione».

Il presidente di Cattolica Assicurazioni, Paolo Bedoni, ha dichiarato: «Di fronte alle gravi conseguenze sociali di una crisi che sembra non finire mai, Cattolica ha messo il problema del rapporto tra giovani e lavoro al centro del suo impegno di responsabilità d’impresa. È con questo spirito che è nato a Verona alla fine del 2012 “Progetto di vita. Cattolica per i giovani” che svolge un vero e proprio servizio pubblico sia sul terreno dell’orientamento e della formazione che su quello delle nuove iniziative sociali ed imprenditoriali».

«Abbiamo avuto» ha ricordato il presidente Bedoni «una risposta davvero incoraggiante da parte dei giovani di Verona e provincia, un successo di partecipazioni e di adesioni che ci induce a rafforzare e a qualificare sempre di più questo nostro impegno. La collaborazione che, con questo accordo, avviamo con l’Università di Verona si sviluppa sul terreno dell’orientamento ed amplia ulteriormente gli orizzonti e le potenzialità di un progetto che Cattolica ha messo a disposizione della comunità veronese. Si tratta di un riconoscimento importante della qualità del lavoro di consulenza svolto dal nostro team e del contributo di iniziative dei tanti giovani che sono entrati a far parte della community di Progetto di Vita».

comments powered by Disqus